CERCA NEL BLOG

mercoledì 12 giugno 2013

Mazinga vs Goldrake, film di montaggio fine anni 70, ovvero immagini e dialoghi a caso



Quando avviate i video passate alla visione a schermo intero ed attivate i sottotitoli!



                        

I film italiani di montaggio dei robottoni gonagaiani sono l'apoteosi dell'uso indiscriminato del “taglia e cuci”, accompagnato a dei dialoghi a dir poco onirici.
Mentre si può anche comprendere il perché di queste operazioni alla fine degli anni 70, e nei primi anni 80 (cavalcare l'onda di Goldrake), rimane un grosso punto interrogativo sulle motivazioni che hanno spinto alcune case di produzione a ripubblicare questi film in varie versioni DVD negli anni 2000. Forse un qualche tipo di omaggio a quelle produzioni raffazzonate, nella speranza che gli ex bambini di allora bramassero rivederli.
La cosa curiosa è che, da quello che mi pare di aver notato, dello stesso film di montaggio furono eseguite diverse versioni, in pratica il montaggio di film di montaggio... Infatti il commento iniziale della voce narrante di questo “Mazinga vs Goldrake” (che vedete nel primo video) l'ho ritrovato identico sul web (con alcune immagini differenti), ma in film con un montaggio dei mediometraggi differenti.
Le rielaborazioni di questi film sono, appunto, numerose, e non è mia intenzione illustrarle tutte o in parte, ammesso che ciò sia possibile, mi limiterò a commentare una di queste in mio possesso, che trovo sia la più esilarante:
Mazinga vs Goldrake
Questi film non li si può più considerare "anime", sono ormai i classici "cartoni animati giapponesi". Un'animazione che perde ogni diritto alla propria integrità, causa la cupidigia umana, sia nazionale che giapponese. Tanti di noi appassionati sono pronti a scagliarsi contro queste italiche operazioni commerciali di montaggio (come contro gli adattamenti selvaggi e le censure), però non si riflette mai sul fatto che gli autori giapponesi mai si interessarono della sorte che le loro opere avrebbero subito all'estero. L'importante era incassare, avevano dei magazzini pieni di animazione già ammortizzata, e non gli parve vero che qualcuno la richiedesse di nuovo, l'uso che ne veniva fatto era secondario, anzi, neppure preso in cosniderazione.
Da quegli scempi, però, potevano nascere nuove opere di culto, e questo film è una perla unica in questo senso.
 
“Mazinga vs Goldrake” è il titolo che riporta la mia versione. Nel film sono rimontati cinque mediometraggi Toei (per una durata totale di un ora, 14 minuti e 56 secondi di puro esilarante delirio), ecco i titoli italiani:
Mazinga Z contro Devilman
Mazinga Z contro il Generale Nero
Ufo Robot Goldrake contro il Grande Mazinga
Il grande Mazinga contro il Getta Robot
Il Grande Mazinga, Getta Robot G, Ufo Robot Goldrake contro il Dragosauro

“Il grande Mazinga contro il Getta Robot” è presente solo come riempitivo, tagliuzzato in ogni sua parte è conficcato a caso in mezzo agli altri quattro. Si può dire che sia stato sacrificato in nome della “sensatezza” della nuova trama, anche se l'uso del termine “trama” sarebbe fuorviante per questo film.
 
In via teorica avrei dovuto semplicemente riproporre tutto il film, perché non è che ci sia una qualche sua parte che si salvi, cioè che non sia comica. Oltre ai nomi errati delle armi e dei personaggi, i dialoghi sono così astrusi che le frasi espresse riescono a contraddirsi mentre vengono pronunciate. Spesso la frase smentisce le immagini o viceversa, creando nello spettatore l'irrefrenabile impulso di teletrasportarsi nel tempo e nello spazio del preciso momento in cui questo scempio fu commesso, allo scopo esprimere, ovviamente in maniera civile, il proprio dissenso.
Per dimostrare ciò, benché non ci sia nessun bisogno di provarlo, ripropongo qui nove (il primo è all'inizio del post) spezzoni cult (in ordine di apparizione), a mio giudizio la top nine del lungometraggio.

Intanto riporto il dialogo del primo video:
Voce narrante

Da recenti studi sulla storia universale è stato redotto che, duemila anni prima della nascita di Cristo, un esplosione atomica scatenò il caos nel nostro pianeta.



Nella bibbia si parla di diluvio universale, e infatti le acque non più contenute nei loro alveoli emarginarono sull'intero pianeta, che fu così che si salvò dalla contaminazione atomica.



Soltanto pochi uomini riuscirono a salvarsi, e da altri pianeti esseri viventi vennero in aiuto ai pochi terrestri superstiti, e insegnarono loro una tecnologia più avanzata, in grado di usare, senza abusarne, dell'energia atomica.



Ma da altre galassie esseri intelligenti, sospinti dal desiderio innato di conquista, decisero di occupare la Terra, distruggendo i terrestri per impedirne la loro espansione.



Fu così che nel 2179, mentre la Terra si avviava verso la serenità e la perfezione, le forze oscure delle tenebre, decisero un ulteriore attacco al nostro pianeta.

Cosa dire di questa perfetta (visto che ci fa capire bene cosa ci appresteremo a vedere) introduzione al film?
Tralasciando le parole inventate (redotto) o sbagliate (alveoli), forse sarebbe bastato poco, ma veramente poco, per scrivere qualcosa di meno assurdo.
Potrà mai un diluvio universale proteggere il pianeta da una esplosione atomica?
L'acqua non si sarebbe contaminata anch'essa?
Come e perché 2000 anni prima di Cristo ci fu una esplosione atomica?
Come è possibile che una sola esplosione atomica riusa a contaminare tutto il pianeta?
Perché il film si ambienterebbe nel 2179?
Domande che resteranno senza risposta...

Secondo video.
Quando avviate i video passate alla visione a schermo intero ed attivate i sottotitoli!


                               


Barone Ashura

“Dottor Hell, ti chiedo scusa, i miei demoni sono a tua disposizione.”



Dottor Hell

“Guai a te se cercherai di sottrarti alla lotta, la mia punizione ti raggiungerà ovunque! E ora tieni!”



Barone Ashura

“Basta! Non potremo più servirti se ci ucciderai.”



Dottor Hell

“Manca il demone più importante, quello che può trasformarsi in uomo. Dov'è finito?”



Barone Ashura

“Non lo so! Da molto tempo non è rientrato alla base Dottor Hell”



Dottor Hell

“Chiunque osasse ritirarsi da questa battaglia verrà distrutto. Ascoltatemi bene, noi abbiamo deciso di distruggere tutti i terrestri e conquistare il mondo. Il primo obbiettivo deve essere il Grande Mazinga. Dopo di che sarà facile per noi avere partita vinta.

Chiunque di voi rifiuterà di collaborare verrà colpito dalla collera dell'Imperatore delle Tenebre, e gli verranno tolti tutti i poteri a lui conferiti.

Io mi rivolgo in modo particolare a colui che ha disertato questa riunione, proprio lui, Devilman, dal quale ci aspettavamo una grande prova. Prova alla quale non dovrà mancare in nessun caso. E' chiaro?


Qui ritengo importante concentrarsi sull'ultima frase del Dottor Hell. In cui l'ex Dottor Inferno si rivolge a l'ex Uomo Diavolo mal celando un certo fastidio per la sua non collaborazione (a quale titolo?), ma auspicandone una prossima ventura. Perché dice “Aspettavamo”? Ha appena sottomesso la tribù dei demoni, cosa poteva fare per lui nel passato Devilman?
Ma è con il “E' chiaro” che l'autore dei dialoghi rivela una certa insicurezza su ciò che ha appena scritto...



Terzo video.
Quando avviate i video passate alla visione a schermo intero ed attivate i sottotitoli!


                             


Questo è un esempio lampante dell'opera indiscriminata del "taglia e cuci" a caso.

Quarto video.
Quando avviate i video passate alla visione a schermo intero ed attivate i sottotitoli!


                               



 Ryo/Koji

“Non mi avete ancora abbattuto! Raggio Laser! Missili Digitali! Gran Tifone!”



Sayaka

“Ryo, Akira ha salvato la Fortezza, ma ha pagato con la sua vita.”



Ryo/Koji

“Povero Akira... ma anche il Grande Mazinga è malridotto, per un pezzo non potrà battersi.”



Per tutto il film l'Istituto di Ricerca per l'Energia Fotoatomica viene chiamato Fortezza delle Scienze, mai mostrata. E, di nuovo, per tutto il film Mazinga Z è chiamato Grande Mazinga, cosa che di certo non può altro che darli lustro, e lo fa lo stesso suo pilota, che dimostra di non sapere manco su cosa è seduto il suo sedere.... Al dio del “taglia e cuci” viene sacrificato pure Akira Fudo, che finisce ucciso, come ci rivela Sayaka.



Quinto video.
Quando avviate i video passate alla visione a schermo intero ed attivate i sottotitoli!


                              


 Generale Nero

“Il tuo compito sarà distruggere e catturare il Grande Mazinga!”



Humanus

“Va bene”



Generale Nero

“Oltre la cattura del Grande Mazinga dovrai provvedere a portare la distruzione sulla Terra, e in modo speciale sul Giappone, alle pendici del monte Fuji, dove c'è la Fortezza delle Scienze”



Humanus

“Puoi contare su di me, il Grande Mazinga sarà tuo”



Voce narrante

Apparecchiature speciali, in funzione di sentinelle spaziali, trasmisero alla Terra il segnale d'emergenza.



Dottor Yumi

“Ci sono cattive notizie, non abbiamo ancora risanato le recenti ferite

e già ci è stato preannunciato un nuovo attacco da parte delle forze delle tenebre.

Non sappiamo ancora quando e come attaccheranno, ma sarà molto presto, e non siamo preparati. Il Grande Mazinga non ha la stessa potenza di prima, e non so quanto potrà resistere.”




Sesto video.
Quando avviate i video passate alla visione a schermo intero ed attivate i sottotitoli!


                             


Hidargos

“Ehi, Niko, devono esserci novità, quello è il generale Nikos delle armate di Mikenes.”



Nikos

ahahahahahah



Nikos

Sentinelle spaziali, da questo momento la lotta ricomincia. L'Imperatore delle Tenebre ha deciso di sferrare un ultimo attacco alla Terra, e annientare il Grande Mazinga e Goldrake , le uniche armi efficaci dei terrestri. Tenete, quindi, gli occhi bene aperti.”



Voce narrante

Da quel momento l'ulteriore attacco alla Terra ebbe inizio


A parte Gandal ed Hidargos degradati da alti ufficiali dell'Impero di Vega a “sentinelle spaziali”, bisogna evidenziare quel “Goldrèìk” romanesco, a cui seguirebbe bene un bel “Li mortacci tua”.




Settimo video.
Quando avviate i video passate alla visione a schermo intero ed attivate i sottotitoli!


                                



Nikos

“Intanto dimmi se il Grande Mazinga che si trova nel museo è vero o è soltanto una copia”



Alcor/Koji

“Quello al museo è vero, e in perfetta efficienza, è proprio lui il Grande Mazinga. Io ne sono stato il primo pilota, e conosco tutti i moduli di comando di questo eccezionale robot.”



Nikos

“Adesso devi dirmi quel è il modulo di comando per quel fuoco che gli esce dal petto.”



Alcor/Koji

“Modulo 07, al comando “Raggio Laser”, inciso con la mia voce elettronicamente, esce il fuoco dal petto.”



Nikos

“E per farlo volare?”



Alcor/Koji

“Modulo 05”



Nikos

“E per agganciarsi con il Brian Condor?”



Alcor/Koji

“Modulo 527, e l'ordine registrato è “Agganciamento”.”



Nikos

“E adesso devi dirmi di quella spada che ha spaccato in due uno dei miei mostri più potenti.”



Alcor/Koji

“Modulo 9, “Spada Diabolica”.”



Nikos

“E quel pugno mostruoso che distrusse il mio mostro ragno?”



Alcor/Koji

“”Pugni Rotanti Atomici”, modulo 126”


Qui è palese quanto le immagini e i dialoghi non abbiano nessun nesso logico, Alcor/Koji si vanta di essere il primo pilota del Grande Mazinga (di certo gli sarebbe piaciuto, visto il commento che si lascia scappare), mentre le immagini mostrano Mazinga Z...
Inoltre, mentre Nikos si lagna che il pungo del Grande Mazinga ha distrutto il suo mostro ragno, si vede lo stesso mostro che divora il pugno del Grande Mazinga.



Ottavo video.
Quando avviate i video passate alla visione a schermo intero ed attivate i sottotitoli!

                         
              

Nikos

“Guarda bene questo combattimento, eravamo riusciti a bloccare la tua gamba, e guarda inoltre come il mio mostro è riuscito a distruggere la lega di quel vostro stupido robot. Attento: ora tra poco [ora o tra poco?] gli/ti distruggerà le braccia. Come mai [sempre in culo agli operai?]? Qual è la lega usata per costruire il Grande Mazinga?”



Alcor/Koji

“Titanio, uranio, Lega X, più i metalli del modulo 1207 che mi è sconosciuto.”



Nikos

“E come sei riuscito a sbloccare quella tua gamba? Con quale ordine?”



Alcor/Koji

“”Decollo Rapido” e modulo 9.”



Nikos

“Ora guarda questa scena, l'abbiamo ripresa a vostra insaputa [Scajola docet! Questi sono del PdL!!]. Sembrava ormai quasi distrutto, e invece quanto tempo è stato necessario per rimetterlo in efficienza?”

A Boss Robot il mostro ragno non distrugge le braccia, ma se le distrugge da solo.
Quali saranno mai i metalli del modulo 1207? E la Lega X, una evoluzione analfabetica della Lega Nord?
Alla fine si vede pure Kenzo Kabuto di spalle, ma sono quisquilie.




Nono video.
Quando avviate i video passate alla visione a schermo intero ed attivate i sottotitoli!


                     


 
Professor Saotome

“Già un'altra volta un simile mostro ci attaccò, ma non è un polipo, ora è una fortezza nemica.”



Dottor Procton

“Ma come è possibile che una fortezza nemica possa essersi mimetizzata in questo modo. Da anni non ci inseguono più. E poi consultando la foto non appaiono particolari meccanici.”



Dottor Yumi

“Già, lei cosa ne pensa Dottor Procton? .”



Dottor Procton

“Io non mi faccio nessuna illusione, e sono perfettamente convinto che il dottor Saotome abbia colto nel segno, e se è così da quell'enorme ventre può buttar fuori innumerevoli mostri guerrieri .”

Oltre all'incipit iniziale questa è la mia scena preferita.
Tutti i dottori/professori degli anime robotici trasmettono affidabilità e concretezza, è la scienza che parla per loro, essi non esprimono opinioni, analizzano i fatti. Tra questi a me è sempre sembrato che il più scientifico fosse il Dottor Procton.
Ci può anche stare che il trasandato professor Sautome spari qualche minchiata, ma per fortuna interviene subito Procton, che con mio/nostro sollievo confuta subito le teorie del prof con gli zoccoli. Questo è il momento in cui uno pensa che, finalmente, almeno un personaggio ha mantenuto il carattere delle serie da cui proviene. Invece, nel giro di 2 nano secondi il dottor Procton si trasforma in un Capezzone qualsiasi, smentendo ciò che aveva detto poco prima. Questa scena mi irrita e diverte contemporaneamente.

Nessun commento:

Posta un commento