CERCA NEL BLOG

giovedì 8 febbraio 2018

"Arrivano i Superboys" ("Soccer Boy") - ("Akakichi No Eleven" - "Gli undici rosso sangue" 1970) - puntate 23 e 24




Queste due puntate sono di una certa sostanza, la numero 23 è la cronaca di tutta la partita tra Shinsei e Kyoio. Non un incontro spezzettato come nel cartone animato dei bimbiminkia Holly e Benji... dove 90 minuti durano 52 puntate... ma un solo episodio per tutta la partita.
In poco più di 20 minuti vedremo il fischio iniziale ed il risultato finale, chi vincerà tra Yamagata e Shingo?
L'incontro tra i due licei è valevole come ottavo di finale per i campionati di calcio delle scuole, almeno secondo il doppiaggio. Cioè... la prima partita seria che ci fanno vedere, dopo millemila minuti di estenuanti allenamenti, è già un ottavo di finale?!
Ma in Giappone i gironi all'italiana non si usano?   >_<
Fanno i gironi alla giapponese?  T_T
Non dico che dovessero tirarla per 10 puntate, apprezzo che non sia una minestra allungata alla Holly & Benji, ma almeno vedere qualche partita in più... vabbè... comunque l'incontro non deluderà le aspettative, sarà pieno di tiri funambolici, trovate calcistiche fantasmagoriche e colpi di scena a ripetizione.
Chi sarà il degno avversario di Misugi e della sua Asakase?
A questo proposito mi sorge un dubbio... ma lo Shinsei avrà giocato prima o dopo dell'Asakase?
Misugi avrà conosciuto il risultato della partita tra Shinsei e Kyoio?
Dubbi sarrici   >_<
La puntata numero 24, invece, è un lungo post partita. No, nessun Pistocchi, Varriale, Caressa nipponici... no, per fortuna... semplicemente vedremo Shingo reagire al risultato della partita con Yamagata, benché non ci siano partite ufficiali, l'episodio resta divertente.



Il titolo italico della puntata è "Il boom di Yamagata", qualsiasi cosa questo voglia dire...
Il titolo nipponico, invece, è quello qua sopra, chi può lo capirà   :]



Già dalla prima immagine veniamo direttamente catapultati nel clima da partita ufficiale!
Bellissima l'architettura dello stadio, due gradinate lungo i fianchi del campo da gioco, ed una dietro una delle due porte, sull'altro lato parrebbe non esserci nulla.
E' presente un piccola tettoia per i distinti, mancano i riflettori... le proporzioni del campo non mi paiono precisissime, in particolare il cerchio di centrocampo, ma comunque più precise che in altre puntate, ma la cosa più curiosa è il contesto urbanistico, lo stadio è immerso nel nulla totale...
Come ci arrivano gli spettatori allo stadio?
Con il teletrasporto?
Ovviamente spalti gremiti in ogni ordine di posti, tifo organizzato e civile, purtroppo non c'è la diretta tv... ma comunque verrà fatta la radiocronaca da parte di uno speaker ufficiale.
La radiocronaca per un ottavo di finale di un campionato studentesco!   ^_^
Anche se non ho inserito le relative immagini, perché non aggiungevano nulla alla puntata, il padre di Shingo seguirà tutta la partita per radio!


Mi auguro non ci sia scritto "11 11 11 leoni, noi vogliamo 11 leoni!!!"   T_T




Ecco l'Enrico Ameri nipponico che introduce la partita.
Sugli spalti il preside dello Shinsei e il signor Aota disquisiscono sul clima sociale del campionato. Il secondo vuole vincere, mentre il preside gli rammenta il motto della scuola:
"Partecipare, non importa vincere, e vinca il migliore!"
Che motto idiota...
Aota replica che, visto che devono giocare, sarebbe meglio vincere...
Bel giuoco o gioco vincente?
Ai posteri italici l'ardua sentenza!
Sotto la panoramica sulle due panchine, tipo un lombrosario...




L'arbitro, vestito  da gelataio, fischia il calcio di inizio!
Faccio notare che questa scena dell'arbitro che fischia l'inizio del gioco verrà replicata altre volte, e che, tranne per il fischio che si ode fuoricampo per la fine del primo tempo, non ci saranno altri interventi dell'arbitro!!!
Altro che partita arbitrata all'inglese, questa è arbitrata alla giapponese, un arbitro zen... qui il Var non servirebbe neppure   ^_^




Inizia la partita!


Yamagata si invola sula fascia, se ne va... se ne va... ne scarta un paio, crossa... il pallone arriva ad un suo compagni che la stoppa e... resta fermo... veramente, resta fermo, nessuno fa pressing... poi gliela ripassa   :]




Yamagata esegue uno stop a seguire di tacco!
Si invola verso la porta, sta per tirare... ora tira...



Ci ritroviamo di colpo qualche secondo delle gambe di Shingo, ipotizzo, con il pallone davanti al portiere della Kyoio   ^_^



Dove eravamo rimasti?
Ah ecco... si invola, effettua un tiro d'effetto d'esterno interno destro a giro!




Bellissima la reazione dei calciatori dello Shinsei, tutti fermi a guardare il pallone, paiono i difensori di qualche squadra milanese, forse entrambe  :]
Tra l'altro, considerando la parabola del pallone, e per quanto tempo viene inquadrato lo stesso in primo piano, Yamagata deve avere calciato da casa sua...


Ovviamente il pallone, oltre a deformarsi, è accompagnato dal suono di un sibilo, come in tutte le puntate della serie.



Qui ci sono tre fotogrammi che paiono delle ripetizioni, no... è che il pallone resta sospeso in aria, fluttua per un po'... e poi...







... entra in rete!
Goooool!
Uno a zero per il Kyoio!


Lo speaker commenta:
"Il tiro magico di Yamagata! Il tiro di Yamagata si infila nella porta come una spada, possiamo veramente chiamarlo "tiro a spada". Qualcosa di micidiale e preciso!"
Per tutto l'incontro il radiocronista vaneggerà di "punti" guadagnati e/o fatti... si chiamerebbero gol, che non sapessero i giapponesi passi, ma gli adattatori italici...

Pensare che oggi le telecronache assomigliano a queste dei cartoni animati giapponesi, lascia molto spazio alla riflessione...


Yamagata è scatenato, prende il pallone e lo calcio con forza.



2 a zero!
A questo punto c'è una scena che non mostro, ma che è abbastanza comica.
Lo Shinsei attacca, Shingo punta la porta, sta caricando la bordata... fine primo tempo   ^_^
Campionato falsato!!!


In panchina c'è Komano che ascolta la radiocronaca della partita che sta giocando la sua squadra...
Perché?!   T_T



L'ho già scritto in un'altra recensione, ma secondo me Matsuki allena con una filosofia molto allegriana, in campo lascia fare ai suoi calciatori. Infatti nell'intervallo non consiglia alcuna tattica ai suoi ragazzi, si limita a dire ad Ohira di tenere d'occhio le gambe di Yamagata...



I 22 ritornano in campo, e ci ritornano anche le gradinate...




I difensori partono da così lontano, che li vedi apparire dal nulla!



Shingo è indemoniato!
Tira e... traversa...



Il portiere del Kyoio raccoglie il pallone rimbalzato sulla traversa e lo rilancia a mano di qualche chilometro, servendo direttamente Yamagata, che neppure Manuel Neuer ci sarebbe riuscito!



Yamagata sta per tirare!
Ohira guarda il... pallone... ma non doveva guardare le gambe?
"Ohira, usa la forza!"





Yamagata la prende bene.



Shingo conferisce un nuovo significato alla locuzione "fare il veneziano"!
Si impossessa  del pallone a centrocampo, o da qualche altra parte... scarta avversari a pacchi...



Il portiere lo aspetta in posizione defecatoria.


Adesso tira!


No... arriva un difensore!


 Scarta il difensore... ora tira!


 No... scarta pure il portiere!



E tira una leppa della malora!



Gooooool!
2 a 1!
Shingo esegue l'azione che ho sempre voluto fare, ma che le mie scarse (diciamo così...) doti tecniche non mi hanno mai permesso di effettuare.
Shingo, un mito per tutti noi!


Colpo di testa di Hikaru Aota e 2 a 2!!!
Sotto alcune scene di gioco che mi hanno rallegrato   :]



Penso che questa sia la prima rimessa laterale in 23 puntate...



Siamo sul 2 a 2, la partita è agli sgoccioli, lo Shinsei porta avanti il pallone con uno schema di gioco ad albero di Natale, anzi, a cuneo di Natale!
Un vero peccato che per tutto l'incontro non ci sia neppure una immagine dall'alto per vedere come erano messe in campo le due formazioni   :]



Il Kyoio difende con uno schema molto nota in Italia.



Dallo sfondo scompare il contesto dello stadio e del campo, tutto diventa blu, mi sa che sta per succedere qualcosa  ^_^



I muscoli di Shingo si contraggono, contorcono, espandono e patapan!
I disegnatori nipponici sulle proporzione erano un pelino in difetto, ma proprio un pelino  >_<
La scena sotto è da gustare immagine per immagine.









Ma com'è possibile che il portiere venga proiettato fuori dallo specchio della porta?
In base a quali leggi fisiche?  O_O



Goooooooooooooooooool!
E 3!!!




Lo Shinsei vince 2 a 3!



A Yamagata si è allungato il mento...




Finale con il solito trip allucinogeno in cui Shingo inizia a farsi le seghe mentali perché dovrà incontrare Misugi.  ^_^


Puntata 24


Come accennavo all'inizio, ma senza svelare troppo, la puntata è incentrata sulle fisse di Shingo su Misugi.



La voce narrante ci informa che lo Shinsei ha incontrato e battuto il Fuyenishi per 2 a 3, passando alla semifinale



Ma contro chi gioca lo Shinsei la semifinale?
Mistero... vediamo solo il gol partita di Shingo.



Scopro che, in realtà,  non si scrive "Shinsei", ma "Sinsei"    ^_^
Iniziano i trip allucinogeni di Shingo su Misugi, che dovranno affrontare in finale.
Il ragazzo è nella sua cameretta, si contorce nei dubbi su cosa stesse facendo Misugi nella foresta di bambù.
Poi, di colpo, in piena sera...





 ... se ne va ad allenarsi a scuola!
Ma ha le chiavi dell'edificio?
Non c'è bisogno, perché vede una luce accesa nello spogliatoio, chi sarà mai?


E' Matsuki che lucida i palloni!!!
Me li immagino Spalletti o Mancini che lucidano i palloni alla 10 di sera   ^_^


Dialoghi introspettivi tra il ragazzo ed il suo allenatore, da cui scopriamo che la finale sarà fra tre giorni!
Shingo confessa di non riuscire a dormire perché è ossessionato da Misugi.
Cosa faceva Misugi nella foresta di bambù?!
In realtà Misugi è un panda, è come Genma Saotome in "Ranma 1/2"!!!
Shingo ha paura di Misugi!
Partono vari trip allucinogeni.







Ma scopriamo che non era Shingo a vaneggiare, era Matsuki a delirare sotto l'effetto della febbre alta.
Chi è la signora?
Forse la Kyoko Otonashi di Matsuki?


Nonostante abbia la febbre quasi a 40°, si reca lo stesso all'allenamento, perché sente che Shingo ha bisogno di lui. Solo lui può guarirlo dalla paura di Misugi.
Informa i ragazzi che Shingo starà in porta e dovrà parare i suoi tiri, che Matsuki eseguirà come quelli di Misugi. In questo modo l'allenatore vuole abituare Shingo ai tiri del suo avversario.
Si proseguirà ad oltranza finché Shingo non parerà un suo tiro in stile Misugi.





Dopo estenuanti prove, finalmente Shingo riesce a parare un tiro di Matsuki.
Finito l'allenamento?
Ovviamente no, ora Matsuki starà in porta, e sarà Shingo a dover segnare.




Dato che Shingo è stremato dal precedente allenamento in porta, non riesce a segnare, ergo Matsuki gli tira una sabongia urticante nello stomaco   :]



Segue il solito trip da acido di Shingo, che scaglia una bordata contro la proiezione mentale di Misugi.




Solo che in porta c'è un esanime Matsuki, debilitato dal febbrone da cavallo.
L'allenatore perde i sensi...


Grazie a Matsuki Shingo non ha più timore del tiro di Misugi.
Finale con le lacrime al tramonto.




Nessun commento:

Posta un commento