CERCA NEL BLOG

martedì 5 settembre 2017

"Arrivano i Superboys" ("Soccer Boy") - ("Akakichi No Eleven" - "Gli undici rosso sangue" 1970) - puntate 3 e 4




Prima serie animata sul calcio, ma nelle prime due puntate non s'è vista manco una partita, e ben pochi calci al pallone, però bisognava introdurre la storia ed i personaggi, e che personaggi!!!
A dire il vero neanche nella terza puntata si vede del calcio giocato, e nella quarta, dove finalmente potremo ammirare la prima partita, ciò che vediamo è tutto fuorché calcio  ^_^
No, perché neppure in cortile utilizzavamo gli schemi tattici di Shingo e soci... almeno avevamo la decenza di dividerci in difensori e non difensori, dato che tutti quelli che non erano difensori, di norma, erano liberi di attaccare, cosa che portava ad aver dei centrocampo abbastanza inconsistenti :]
Mentre l'idea di calcio degli animatori della serie, che come ho riportato nel post linkato sopra non avevamo la ben che minima idea di cosa fosse questo sport, pare fosse "tutti dietro il pallone, poi palla al veneziano di turno che fa gol!". Che poi era una delle tattiche preferite nel mio cortile... forse per questo "Arrivano i Superboys" ebbe tanto successo tra noi aspiranti Shingo Tamai  ^_^
Non starò qui a spiegare che gli anime a tematica sportiva (spokon) degli anni 60/70 si basavano sul sacrificio totale e la sofferenza durante gli allenamenti per migliorare se stessi e raggiungere i più alti traguardi sportivi, diciamo un po' come l'Inter   ^__^  (questa ci stava!).
Quindi non mi addentrerò in una qualsivoglia analisi del genere, perché ci sono parecchi saggi sull'animazione (link) che possono farlo meglio di me.
Queste recensioni per immagini della serie vogliono solo illustrare la fantasia degli sceneggiatori, i lati involontariamente esilaranti delle scene ed, infine, sottolineare, oltre ogni ragionevole dubbio, che "Holly e Benji" è una serie da quattro soldi rispetto a quella di Shingo Tamai!!!
Noi tutti vorremmo essere stati Shingo Tamai, molto più che Actarus, Tetsuya Tsurugi o Hiroshi Shiba, ma, soprattutto, Shingo Tamai sarebbe finito al PSG per 700 milioni di euro, al mese!!!


Avevamo lasciato Shingo umiliato da Matsuki, col ragazzo che meditava vendetta tremenda vendetta.
E la vendetta la vuole raggiungere mettendo assieme una seconda squadra di calcio che sfidi e batta quella ufficiale della scuola.
Ma intanto Matsuki sta continuando i suoi allenamenti, che ricordano l'addestramento del sergente maggiore Hartman... se qualcuno si lagna per un esercizio, più esercizi per tutti!!!


Saltare inginocchiati con le braccia dietro la schiena, era un classico degli anni
70 ed 80, probabilmente oggi non è più utilizzato a livello professionistico.


Matsuki usa la filosofia del bastone e della carota, ma senza carota, ed il bastone è di bambù.




Ohira palpeggi i compagni di scuola... ah no, sta verificando il tono muscolare, al fine di selezionare la rosa della seconda squadra della scuola.


Mentre a Shingo tocca il compito di tesserare i prescelti, a suon di ginocchiate...



Ohira e Shingo hanno già trovato due "volontari"!


Nel frattempo cosa fa Matsuki?
Allenamenti, allenamenti, allenamenti...


 I ragazzi non si limitano a sudare, non grondano, direttamente zampillano acido lattico.


Neanche Zidane sudava tanto...



In qualità di autoproclamatosi capitano, Shingo deve reperire magliette, pantaloncini, scarpini e pallone, ma almeno il pallone non lo può fornire la scuola?  >_<
Costo totale 25000 yen, cifra che, a mio avviso, gli adattatori buttarono lì a caso.
Una pista elettrica di macchinine alla fine degli anni 60 costava 15000 yen, possibile che tutto l'armamentario per 14 calciatori costasse solo 25000 yen?
 https://imagorecensio.blogspot.it/2014/05/childrens-advertising-in-showa-era.html


Però Topo Gigio costava solo 200 yen...


Vabbè, mi resterà il dubbio...


Allora cosa fa Shingo?
Chiede i 25000 yen al padre, che non ne rimane molto contento.


Shingo non demorde, e si offre di lavorare nel ristorante di famiglia, pagato.
Mi pare che l'usanza giapponese nelle piccole attività famigliari fosse proprio l'opposto.



Inizia una breve trattativa sindacale sulla retribuzione del ragazzo, chiusa in tempi brevi e senza scioperi!


Il nuovo lavoro part time di Shingo ci permette di dare uno sguardo agli avventori del ristorante di famiglia. In particolare un cantante di musica anni 60 che allietava(?) la serata nel locale.
I disegnatori si impegnarono molto a tratteggiarlo, che maestria!!!
Magari vollero immortalare un cantante famoso dell'epoca, il Claudio Villa nipponico.






Più volte ho letto che in Giappone il labiale ed il parlato nei cartoni non sono mai in sincrono, mica come i doppiatori italiani che si dannavano per cercare di star dentro nelle smorfie dei personaggi animati.
E' veramente terribile sentire la voce giapponese che canta, e le labbra che si muovono totalmente a caso!


Dimenticavo, il locale dei Tamai chiude alle 2,00 del mattino   O_O


Il padre di Shingo è così colpito dall'impegno del figlio (il primo giorno di lavoro... riparliamone fra 30 anni...), che alla fine della serata gli appioppa subito i 25000 yen, secondo me se lo è voluto togliere dai maroni.


Il prestito è accompagnato dal solito pistolotto, in cui il padre dice al figlio che...


... se si impegnerà al massimo nel gioco del calcio, potrà anche abbandonare gli studi!


Anche la madre è sgomenta, ed appena cerca di intervenire, il padre le dice che "le donne non devono intromettersi in queste cose!".
In realtà la madre giapponese si occupa espressamente dell'educazione dei figli, specialmente se è il primogenito, a maggior ragione se è un  figlio unico.


Shingo è soddisfatto, raccoglie i suoi 25000 yen.
Mi pare chiaro che siano tre sole le banconote mostrate, ergo 25000: 3= 8333,3 (periodico!!!)
Una banconota di un taglio assai comune, bello dare il resto...



Intanto cosa staranno mai facendo i ragazzi di Matsuki?
E' necessario dirlo?
Si stanno allenando!!!
In due tirano un rullo per livellare il terreno, ipotizzo sia il rullo usato nel baseball.


Allora mi sono andato a cercare quanto potrebbe mai pesare questo rullo per il baseball, ben 500 chili!
Da tirare sulla terra... in pratica le ernie non escono, volano via direttamente...


 Non ci riuscirebbero Stig Tofting e Pasquale Bruno, figuriamoci due 15enni!




E mentre Matsuki massacra... ehm... allena i suoi ragazzi, senza mai far loro toccare un cacchio di pallone, l'auto proclamatasi seconda squadra della scuola si diverte giocando a calcio!


Perché Shingo corre così inclinato?
Come fa a correre?  O_o
Quando giocavamo a Subbuteo, e qualcuno schiacciava una miniatura con il palmo della mano, capitava che avessero la stessa inclinazione...


I palloni arrivano sempre dall'alto, il tiki taka non era molto utilizzato.


Ohira corre per svariati secondi in questa posizione, magari sarebbe stato utile guardare anche davanti, tanto per non finire fuori dal campo!


Attenzione, in questa scena Ohira ruota la caviglia sinistra senza alzare il piede né far toccare il piede destro a terra. Semplicemente il piede ruota su se stesso   >_<





 Io posso anche capire che gli animatori fossero a digiuno di calcio, ma a tutto c'è un limite.



Nelle due immagini sopra si possono vedere in tutto ben 8 calciatori scorrere in cerca del pallone, la scena dura 3 secondi, e li mostra in gruppo dietro al pallone. Tattica che verrà usata anche durante la partita della prossima puntata.


I calciatori(?) della prima squadra sono un po' demoralizzati nel vedere gli avversari divertirsi col pallone, mentre loro devono trascinare rulli da 500 kg!



Arriva un nuovo personaggio, il ricco padre di Hikaru. Il signor Aota è un palazzinaro, e si comporta da arricchito. Si vede che gli sceneggiatori non apprezzavano i palazzinari.


 Matsuki rimprovera Hikaru per lo scarso impegno.


Il signor Aota si intromette, proponendo di comprare i macchinari per livellare il terreno:
"altrimenti il denaro produce denaro, sempre più denaro, senza modo di adoperarlo!"

Oggi sarebbe considerata una frase politicamente sovversiva...



Matsuki lo zittisce subito, "perché il denaro non può comprare né il corpo né lo spirito!".
Matsuki, dillo a Neimar!!!
Poi gli dice che il figlio non sarà mai un campione, e che, al massimo, potrà fare la riserva, forse...
Questo perché a suo figlio manca la grinta, segue rimprovero su come ha educato il ragazzo.
Mentre in Italia gli insegnanti non si azzardano ad essere così critici, in Giappone può capitare, magari non come ha fatto Matsuki, ma comunque si possono permettere di intromettersi nel modo di educare i ragazzi.


 I disegnatori ci mostrano l'interno dell'auto di lusso (con autista) del signor Aota.


Il signor Aota non ostenta per nulla la propria ricchezza, ha un sobrio stile berlusconiano...


A questo punto Shingo lancia ufficialmente la sfida alla prima squadra!


Ma Okawa, che impersona lo studente modello rispettoso delle regole e dell'autorità dei superiori (l'opposto di Shingo), non accetta la sfida.
Alla fine loro sono la squadra ufficiale della scuola, perché mai dovrebbero accettare la sfida?
Il ragionamento non fa una piega.


 Peccato che Shingo passi al pubblico ludibrio, esponendo la sfida nella bacheca scolastica.



La sfida della 2° squadra, ed il rifiuto della 1° squadra, diventa di dominio pubblico. 


Tutti irridono la prima squadra.


Okawa ed i suoi compagni sono sotto pressione, e quando scoprono che Matsuki il giorno dopo andrà fuori città, accettano la sfida!


Fine della puntata!
E' possibile che non ci sia mai un cielo sereno?
Sempre nuvoloni rossi, neri, marroni... eccheccacchio...




 Perché nel titolo della quarta puntata uno dei due palloni é da pallavolo? O_o


Shingo annuncia alla sua squadra che la sfida si farà l'indomani, e per festeggiare si mettono a rincorrere tutti il pallone! Olè!!!


Poteva Shingo Tamai, dico, Tamai, scendere normalmente dalla cassa?
Ma state scherzando?






La curvatura del campo di calcio NON è stata inventata per l'anime di "Holly e Benji"...


Finalmente anche la prima squadra tocca il pallone, da pallavolo, ma non fa nulla!
Secondo me dissero ai disegnatori della scena che c'erano dei palloni, e loro conoscevano solo quelli della pallavolo...



Matsuki spiega come si calcia il pallone. Si calcia con il collo del piede!
Ok, ma il piattone, la puntata, il colpo di testa?






In preparazione della sfida del giorno dopo, i compagni di Okawa decidono che lui sarà il capitano.
Pensavo scegliessero Bonucci... lo fanno capitano ovunque, ma tranne in un posto  :]




Quando Shingo torna a casa scopre che la madre non sta bene, quindi la deve sostituire al ristorante.
E lui che pensava di riposarsi per la sfida, ma studiare mai?
Poi deve andare anche a fare delle consegne, e succede l'incredibile...


 Si distrae in bicicletta, e schianta un muro!


 Lo frantuma!!!



 Altro che pubalgia...


Fa il suo ingresso un nuovo personaggio, Komano, che sinceramente avevo del tutto dimenticato, e che non digerivo neppure da bambino. Inutile e dannoso.


Inizia lo sfidone!!!
Tutti nel cerchio di centrocampo, tutti e 27!!!
Ma non dovrebbe essere un po' più largo il cerchio di centrocampo?  O_o


 All'ultimo arriva anche Shingo in versione Beckenbauer!



 Calcio d'inizio! (dopo 3 puntate e mezzo)



 Il calcio non è uno sport per signorine!


A centrocampo Shingo ruba il pallone a... Ohira...


S'invola sulla fascia!
E se ne va!


E se ne va!
Sbaglio o il terreno è leggermente inclinato?
E Shingo è più inclinato del terreno!!!



 E se ne va!


Ma poi si ferma!


Rimane fermo a pensare... che in cortile, a questo punto, avevi addosso 20 bambini inferociti, e la metà erano quelli della tua squadra...i più inferociti perché non avevi segnato   >_<


 Inquadratura sul portiere avversario, che scopriamo essere Okawa.


 Primo piano di Shingo che pensa: "Prova a parare questa, amico!"


Okawa che suda freddo...
Dal momento in cui Shingo si ferma, a quando tira, passano 15 secondi!!!
E nessun difensore dei bianchi gli si avvicina... ok la zona, ma qui si esagera...






Okawa, nel tentativo di parare, sbatte pure la testa contro il palo. Ergo la testa è alta quanto il palo, quindi il palo quanto sarà alto?   O_o


 GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL!


Ma Shingo non festeggia, ride. I doppiatori gli hanno ficcato in bocca un flebile "gooool", ma lui si limita a ridere beffardo.
Si vede che gli animatori non sapevano ancora che è usanza festeggiare un gol.



 Ohira intercetta un pallone vagante.


 Il colpo di testa non deve essere in area dei bianchi, parrebbe arrivare dall'area opposta.


Okawa para!
Grande Okawa!!!


Ma finisce in porta col pallone!!!
Neppure Ibra ci sarebbe riuscito!
Ma neanche Brio!!!


 Altro sorriso beffardo.



In questa partita Montero avrebbe fatto la figura della fighetta...






Shingo stoppa di testa.


 Si porta il pallone sul piede destro, e....


... tira uno scaldabagno atomico rotante!




3 a zero!



 4 a zero!


 13 a zero?! O_o






Il portiere e la difesa avversaria sono poco impegnati.


Secondo me tira una leppa della madonna...





 Dai, 21 a zero fuori casa, secondo me al ritorno i bianchi ce la possono fare!


La sconfitta non è solo nel punteggio e nel morale, ma anche nel fisico.
Una guerra...




Okawa dice che loro non sono stati battuti lealmente, quello che la seconda squadra ha giocato non era il vero calcio!
Okawa, siamo d'accordo, quello non era calcio...


 Matsuki intuisce qualcosa è successo quando tutti gli ridono dietro.


 Poi Hikaru gli rivela cosa hanno combinato in sua assenza.


 Shingo irride Matsuki, e gli calcia addosso il suo tiro più potente!



Ma Matsuki stoppa il pallone senza alcun problema.
Aggiungendo che è un ragazzo presuntuoso, e che ha ancora molto da imparare.


Shingo non la prende tanto bene   ^_^


8 commenti:

  1. Grasse risate anche stavolta... :D
    Continuò a seguirti con passione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, però non faccio autografi :]

      Elimina
  2. Sono morto.. Grazie, Stengo kimura... Voglio un autografo.. Ps: 6-1

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti autografo il gatto, quello non cagon :]
      6 a 1?
      Bella forza! Giocavi in casa!!! >_<

      Elimina
  3. Ho sempre stimato Stengo!
    resuscito solo per rivendicare la paternità dello scaldabagno atomico, secondo solo al Tiro dell'Odio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tiro dell'odio me lo tenevo per le prossime puntate ;)

      Elimina
  4. non capisco perche il recensore ha glissato sulla ragazza che tira iella e sul gattccio preso a calci con qualche geniale commento!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Considerando che le due puntate sono pregne di avvenimenti, il recensore avrà optato per qualche taglio, non è che può mettere ogni fotogramma dell'anime :]

      Elimina