CERCA NEL BLOG

martedì 7 gennaio 2014

Spazio 1999 - I naufraghi dello spazio - numero 1 collana editoriale 1976


Una cosa curiosa riguardo a questa collana della AMZ è la numerazione, questo dovrebbe essere il secondo numero, visto che quello che ho postato precedentemente è il primo ( Il distacco ), però le anticipazioni alla fine di questo volume si riferiscono al secondo numero (I pirati delle galassie), mentre dovrebbe essere il terzo.


Infatti il riepilogo delle uscite riporta che la prima uscita è il numero zero, ergo questa è la numero 1, la terza sarà la numero 2, tutto chiaro? No?


I nostri eroi erano stati sparati nello spazio da un'esplosione potentissima sulla superficie lunare, ora dove saranno arrivati? Di certo non molto lontani, a quanto mai potrà andare un pianeta della grandezza di un satellite? Sempre che, ovviamente, non venga catturato dalla forza di gravità di un pianeta più grande, o peggio, da un sole...
Evitando queste pignoleria che riserviamo solitamente all'animazione nipponica, ecco dove stanno gli abitanti di Alfa, gli alfani.
Il volume è diviso i tre capitoli, che corrispndevano a tre puntate della serie tv. Come per il volume precedente la parte scritta è maggioritaria, le immagini sono perlopiù primi piani di visi o immagini di gruppi, ergo molto ripetitivi, minoritarie, ma molto più belle, le immagini dei modellini o degli scenari.



La base Alfa nella sua bellezza lunare.




Incredibilmente la base Alfa incontra già un pianeta abitabile... ma viaggia a warp 20?! L'Enterprise sembra una Duna al confronto...
Fino al paragrafo "Qualcosa di inspiegabile" le scan con scritto sono in ordine.









Ed eccolo il pianeta.



Tre belle immagini.







Prima di questa parte salta fuori un membro dell'equipaggio sconosciuto, un abitante di Terra Nova che cerca di dissuadere gli alfani ad esplorarlo.
Le pagine fino al paragrafo "La reazione dell'antimateria" sono in ordine.




Ma gli alfani sono gnucchi, e ci scendono lo stesso, trovando un mezzo paradiso (ficscale?), con tanto di pappagalo esotico...




E vogliamo parlare degli sfondi dello studio? Chi li dipinse? Van Gogh?




Koenig pare tutto soddisfatto.




Ma che bello questo laghetto color Fanta, chissà se ha anche le bollicine!




L'euforia regna sulla base lunare.





Pareva troppo bello...




Quando c'è di mezzo l'antimateria le cose non vanno mai bene.



Ed infatti... kabooooom! Succedono altre cose, dopo questa esplosione, la morale che gli alfani rinunciano a vivere su Terra Nova.





Seconda storia.




Il personaggio simpa di questa puntata è il commissario Simmonds.



Eccolo, già mi ispira simpatia quanto Previti.




Se nella storia precedente gli alfani incontravano il rpima pianeta abitabile dopo la Terra, stavolta incontrano gli extraterrestri!




Carino il design del mezzo alieno.






Koenig e compagnia entrano nella trottola blu.






L'alieno Zandor pare un viso famigliare, infatti il Kaldoriano altri non è che Christopher Lee!






Per fortuna, una volta tanto, gli sceneggiatori non fanno fare a Christopher Lee il cattivo di turno, che tocca al simpatico commissario Simmonds, che progetta di impradonirsi dell'astronave dei Kaldoriani e tornarsene sulla Terra.






L'astronave Kaldoriana in manutenzione.



Epilogo del cattivo: muore.




Questa puntata, che dà la copertina al volume, fa parte di quelle che da bambino mi spaventarono un po', come spesso capitava con Spazio 1999.




Il tecnico Zoref viene abbagliato da un bagliore blu e ne diventa schiavo, il blu schiavizza...











Tralasciando la trama, in cui Zoref semina il panico sulla base Alfa, mi pare che il titolo del paragrafo sia di stretta attualità politica!
Anche Koenig è strabiliato, e Victor piange, o ride?



Ecco le scene finali e da pauuuura. Morale' Chi segue il blu finisce male...












Continuano le avventure degli alfani... magari viaggiassero nello spazio infinito...



Nessun commento:

Posta un commento