CERCA NEL BLOG

domenica 9 febbraio 2014

Barbie e il cane - Biblioteca di Barbie 4 (1976)


Le due autrici Dolly e Gloria ci deliziano con un'altra avventura della sempre super impegnata Barbie, che questa volta si reca addirittura a far la spesa! Strano, ero convinto la facesse Ken... pagando di tasca propria, ovviamente...
C'è da dire che Barbie, una volta tanto, si adopera in una azione nobile, prendendosi cura di una bastardina randagia azzoppata, pure incinta! Ci mancava che fosse non vedente...
Mentre nelle pubblcità presenti su Topolino quella Barbie prediligeva i cani di razza...










Ecco l'inizio della storia, con l'incontro con Coktail, il nome che Barbie appioppa alla cagnolina.
I disegni di questa collana in generale li trovo piacevoli, però l'auto di Barbie è chiaramente fuori scala...










Barbie apprende che i giovani padroni della cagnolina sono assai svampiti, sono partiti per un viaggio all'estero dimenticandosi del cane...




Questo disegno mostra abbastanza chiaramente l'impossibilità di Barbie di entrare nella jeep giocattolo.






Coktail fa la conoscena di Skipper e dell'altro cagnolino di famiglia, Ken.





Quindi Coktail viene portata dal veterinario.





Da notare che il veterinario non cita la profilassi contro la filariosi, forse ai tempi non si praticava.







Ken è disegnato troppo giovanile, pare un ragazzino delle medie.



Skipper contesta la stupidità dei pedigree. Skipper, dillo alla Barbie delle pubblicità su Topolino!










Skipper inizia ad ammaestrare Coktail, non dovrebbero aver problemi ad insegnarle qualche giochetto, visto l'egregio lavoro svolto con Ken!




Barbie spiega a Skipper che comunque Coktail dovrà indossare guinzaglio e museruola, per rispetto verso le altre persone. Questa cosa non è stata ancora capita nel 2014...
Insegnando un altro concetto ancora non pervenuto a parte dei padroni italici di cani: sono responsabili penalmente e civilmente di ciò che fa la loro bestiola.




Finalmente il povero Ken ha qualcuno a cui dare ordini, e da cui non li riceve.





Coktail partorisce ben sei cuccioli, chissà chi pulira tutta quella cacchina... Keeeeeen!












In conclusione, visto che nel libro Skipper si è espressa contro il pedigree, ci vengono propinati un po' di cani di razza.








Non potevano mancare i consigli di Barbie, questa volta non inutili come nei precedenti numeri.





Nessun commento:

Posta un commento