CERCA NEL BLOG

domenica 12 aprile 2015

Timbrini di Biancaneve e Dumbo della Multiprint di Milano - primi anni 70'




Non avrei mai voluto arrivare a questo momento, ma ero conscio che prima o poi sarebbe capitato, inserire la tag "Walt Disney"... sopravviverò anche a questo  T_T
In realtà scrivo questo post non tanto per il soggetto, Biancaneve e il deprimente Dumbo, ma il bellissimo oggetto, i timbrini della "Multiprint".
Come tutti i bambini e bambine cresciuti negli anni 70 i timbrini erano uno dei giochi più classici, per conto mio avevo la confezione (probabilmente della "Multiprint", dato che deteneva i dirriti per la Walt Disney) di "Robin Hood", sempre della Disney.
Devo dire che questo è un gioco, magari per i più piccini, che ricordo con piacere, la cosa che mi ha colpito è che ricordavo perfettamente l'odore della gommina dei timbrini!
Un profumo indimenticabile, che ti rimane da qualche parte del cervello, probabilmente, nel mo caso, occupando lo spazio che sarebbe servito per la geografia o la geometria  ^_^
Gli odori dei giocattoli fanno parte di quelle cose difficilmente sondabili o analizzabili, ti rimangono dentro, fino a quando, per qualche strano caso della vita, li incontri di nuovo, magari a distanza di 40 anni. Vale per la gommina di questi timbrini, ma anche per le figu della Panini, i Trasferelli, il tappero del Subbuteo etc etc, poi ognuno/a ha il suo elenco degli odori.
Tornando a queste due confezioni di timbrini c'è da aggiungere che sono nuove di pacca, quella di Biancaneve è addirittura ancora confezionata!
Contengono, oltre ai 12 timbrini, la scatolina con l'inchiosto (che non ho verificato se ancora fresco), tre matitine colorate ed un album da disegno. Questo perchè il divertimento del gioco non era solo quello di impiastriciarsi con l'inchiostro, ma anche quello di colorare sull'album l'interno delle figure stampate.
Non sono in grado di datare questa confezione in modo preciso, dato che non è presente alcuna data, ipotizzo che siano dei primi anni 70, solo perchè ho un catalogo del Natale 1970 dove è mostrata la medesima confezione di "Snow White", ma in questo catalogo il prezzo della confezione è di 1200 lire. Mentre la confezione di "Snow White" in mio possesso costa 4000 lire, vista l'inflazione del periodo direi che la si può datare intorno ai primi anni 70.
Queste due scatole mi hanno permesso di scoprire l'esistenza di questa azienda di Milano che le produceva, la Multiprint, e che incredibilmente, vista la moria di aziende produttrici di giocattoli, esiste ancora:
http://www.multiprintitalia.it/storia/

All'inizio pensavo che la confezione di Biancaneve fosse destinata al mercato estero, angolosassone e francese, visto che sul bordo è stampato "Blanche Neige", oltre al fatto che è presente una microscopica digitura, sempre in francese, riguardante la conformità del gioco alle leggi francesi, ed entrambe le confezioni hanno al loro interno le istruzioni in inglese. In reasltà, sempre nel catalogo del 1970 la scatola di "Snow White" è la medesima qui mostrata, quindi veniva venduta indistintamente in Italia e all'estero. Più sotto posto l'immagine del catalogo del 1970.





Aggiunta del 13 aprile:
Ho provato a mandare una mail direttamente alla Multiprint, per chiedere informazioni sulla data di produzione di queste due scatole. La titolare è stata gentilissima, ed ha cercato, con il limite dei pochi dati che potevo fornire, di darmi più informazioni possibile.
Riporto di seguito la sua mail:

"La Multiprint s.r.l. è stata fondata nel 1948 da mio nonno, il timone è passato poi a mio padre e piano piano oggi sto provando a prenderne in mano le redini. Da tre generazioni la nostra vita si fonda sulla fabbricazione di timbrino giocattolo in legno e gomma. Con il tempo e le esigenze di mercato sono cambiate licenze e packaging ma ancora oggi i nostri timbri sono fatti di legno di faggio e gomma incollati a mano.
Ho provato a datare con certezza le confezioni da lei recensite nel suo blog ma purtroppo non ne sono stata in grado.
Sappiamo che il Film Biancaneve e i sette nani risale al 1937 mentre Dumbo è del 1941.
La nostra prima licenza con la "The Walt Disney Company" (allora i diritti in Italia erano venduti da un certo Maggiore Holmes poiché la Disney in Europa non era ancora presente se non a livello cinematografico con le pellicole proiettate in sala) risale al 1948.
Con ogni probabilità quindi le prime confezioni di Bianca Neve e Dumbo sono state prodotte nel 1948.
La produzione è perdurata negli anni (ancora oggi le due licenze sono presenti sul nostro catalogo seppur con una veste più moderna e di maggiore appeal per i bambini del 2015) è quindi possibile che i due specifici esemplari in suo possesso risalgano alla fine degli anni 60'.
La nostra capo produzione (da noi fin dal 1973) conferma che Snow White fosse ancora in produzione ai tempi e che quindi potrebbe tranquillamente essere una confezione del 1975.
Ho chiesto a mio padre (io nel '75 non ero ancora nata) conferma che le confezioni venivano prodotte anche per il mercato Italiano con le scritte in Inglese e Francese (allora la normativa era meno severa di oggi)."

Continuo l'esposizione della scatola di Dumbo.
Quando si toglievano i timbrini dalla confezione, sotto, era presente la stampa della figura realtiva, altra cosa che mi son ricordato solevandoli, probabilmente la mia confezione di "Robin Hood" della Disney era anch'essa della Multiprint.




L'interno del coperchio con le istruzioni in inglese, e con le 12 figure colorate degli stampini.






La marca con la denominazione dell'articolo in questione.




La dicitura per il mercato francese, quando ancora non esisteva normative valide per tutta l'Europa.




L'album da disegno, immagino che la carta fosse prticolarmente adatta per assorbire l'inchiostro.



I 12 timbrini.





Le matitine erano della Multiprint, saranno, oramai, pezzi da collezione!
La bambina/o è già tutta/o intrippata/o all'idea di svunciarsi alla grande :]





Tocca  a "Snow White", che io, tanto per chiarire la  mia waltdisneytà, non ho mai visto...




Un logo sul bordo della scatola, presente anche in Dumbo, forse indicava che era una articolo destinato all'esportazione?


Di nuovo la scitta sulla conformità alle leggi francesi.



Sul bordo c'era anche il nome in francese di Biancaneve.




Il prezzo di lire 400o è assai più alto delle 1200 lire dichiarate nel catalogo del Corriere dei Piccoli del 1970, quindi si può immaginare che la confezione di "Snow White" sia dei primi anni 70.



Immagine tratta da questo post: http://imagorecensio.blogspot.it/2014/10/corriere-dei-giocattoli-catalogo-natale.html





















4 commenti:

  1. Che meraviglia! :) E molto interessante anche la risposta della titolare dell'azienda... una cortesia inaspettata che le fa onore!
    S.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, è stata molto gentile.
      Talvolta basta provare a farle le domande, e poi chissà, magari rispondono :]

      Elimina
  2. Io avevo quello dei supereroi Marvel. Bei ricordi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quello lo avrei voluto aver anch'io!

      Elimina