CERCA NEL BLOG

lunedì 24 aprile 2017

"Julie rosa di bosco" (1979) - Puntate 9 e 10



Dove avevamo lasciato Julie e la sua simpatica famiglia adottiva?
Eravamo rimasti allo zio Carl riassunto alla fabbrica del vetro, dopo che era stato licenziato appena ripresosi dall'infortunio sul lavoro.
E per farlo riassumere Julie e Alan avevano ordito un piano geniale.
La nona puntata pare un déjà vu, infatti ririririvediamo Carl davanti al padrone della fabbrica, a cui seguiranno le sue dimissioni... ma questo è uno shojo oppure un anime sponsorizzato dall'Inps e dall?Inail?!  O_o
A guardarlo da adulto posso anche apprezzare, al netto della scarsa qualità dell'animazione, che la tematica sia incentrata sul lavoro operaio, mi chiedo, però, una bambina italiana cosa potesse trarre dalle vicissitudini lavorative dello zio della protagonista...
In realtà mi chiedo anche quale interesse potesse nutrire una bambina giapponese nel mondo del lavoro austriaco del 1918  ^_^
Infatti anche queste due puntate saranno incentrate sui problemi lavorativi dello zio Carl.
Comunque bisogna sempre iniziare dal meraviglioso ed allegrissimo incipit dell'anime  :]


             

Quale sarà il piccolo segreto della nona puntata?


Forse ci verrà rivelato quali proprietà abbia il tavolo e la sala di casa Klemen?
Come è possibile che il tavolo si adatti al numero delle persone che vi siederanno?
E come può essere che la stanza risulti sempre abbastanza spaziosa per tutti gli astanti?
Nulla di tutto questo, purtroppo...
La puntata inizia con il classico siparietto a-comico, che ci fa apprezzare la magia del tavolo a dimensione variabile, con sala espandibile  :]


La signora in giallo ci spiega che Julie pare abbia qualche problema ad imparare la lingua tedesca, ma non proviene dal Tirolo?
Quale lingua parlava in Tirolo, il portoghese?  >_<
Poi vediamo lo zio Carl a rapporto dal padrone della fabbrica, che lo rimprovera per la sua scarsa produttività, mentre questi gli contesta che lui preferisce lavorare sulla qualità rispetto al numero di pezzi prodotti.
Il padrone gli fa notare che si aspetta che lui rispetti i ritmi produttivi decisi dall'azienda, altrimenti...


Carl replica che la produzione è di scarsa qualità.
Argomento assai interessante per una dodicenne  ^_^
Johann ascolta la discussione tra i due, ed avverte la famiglia che bisognerà sostenere il padre quando questi si licenzierà. Decidono anche di non informare Julie del loro patto, per motivi assai oscuri...


La ragazzina non è in casa perché sta facendo la spesa al mercato, in questo modo potremo ammirare una riproduzione fedele di un mercato viennese nel 1918!


Da notare il cuoco sullo sfondo.



Le patate costano 26 scellini al chilo.
Le banane dovevano essere molto comuni a Vienna nel 1918.


La sogliola costa 20 scellini, ma Julie riesce ad abbassare il prezzo a 15 perché il pesce non è fresco, geniale!!!



Solito tavolo magico e stanza adattabile.


Ma Julie intuisce che c'è qualcosa che non gira per il verso giusto, tutti sono indaffarati e lei si sente messa da parte, iniziano le paranoie.


Poco dopo viene a conoscenza del segreto della famiglia.


Decide di essere utile anche lei, iniziando a lavorare in una panetteria.


Certo che i viennesi ci tenevano all'igiene, nel 1918 usavano già le palettine per non toccare il pane con le mani!
Dalle mie parti ancora oggi ci sono panificatori che non lo fanno...


Arriva il momento del confronto tra lo zio Carl ed il padrone della fabbrica.
Carl gli dice che lui continuerà a lavorare il vetro come ritiene più consono al mantenimento di una alta qualità del prodotto.
Ergo si licenzia...


Johann decide di rivelare a Julie il loro segreto, per poi rimproverarla che lei pensa solo a divertirsi mentre il resto della famiglia lavora... mavaffancuoreva!
Ma lei lo smerdacchia donandogli il suo primo stipendio.


Lo zio Carl si commuove nell'apprendere che tutta la famiglia lo appoggia per la sua decisione di essersi licenziato...


Il tavolo e la stanza assumono una nuova dimensione.
Durante la cena di "festeggiamento"(...) lo zio Carl annuncia che anche Johann sta per licenziarsi!
Tutti felici e disoccupati!!!



Inutile dire che la decima puntata inizia dove è terminata la nona, con i problemi dovuti alle dimissioni dello zio Carl...


La signora in giallo ci informa che Carl ha trovato con fatica un altro posto di lavoro, visto che c'è la crisi economica post guerra, ora lavora per un'azienda di costruzioni stradali!!!
Ma non poteva restare dov'era, e nel frattempo cercasi un posto migliore?   O_o



A questo punto capitano un po' di cose a caso, come succede spesso in questa serie.
Arriva Carolina/Iriza per vantarsi che sta andando a  sciare a Sankt Moritz, marinerà pure la scuola!


Poi lo scoiattolo di Julie si ammala, se ne accorge in classe...


Infine torniamo da Carl e Johann, che stanno discutendo per la decisione del ragazzo di arrivare a produrre 1500 bicchieri, in modo da raddoppiare il suo stipendio.
Ma non si doveva licenziare anche lui?  >_<
Il padre considera il cottimo l'antitesi della qualità, e come dargli torto?
Tra l'altro pare che l'introduzione del cottimo sarà la prossima innovazione di Renzi nel Job Act 2...


Pepe sta male, e Julie chiede consiglio al vecchio "OS KA", perché il suo scoiattolino ha la febbre?
Forse, magari sbaglio, uno scoiattolo in inverno necessita di andare in semi-letargo?
Noooooo, per "OS KA" lo scoiattolo soffre di nostalgia canaglia del Tirolo!!!


Di colpo apprendiamo che oggi è il compleanno di Julie.


Nel frattempo Alan ha invitato lo zio Carl a casa sua, suo padre gli vuole parlare di una cosa importante, Julie non è invitata, ma c'è.


Alan non perde l'occasione di invitare la ragazza nella sua stanza, dove Julie apprende che la madre del ragazzo è morta tre anni prima.


Il padre di Alan vorrebbe creare oggetti in vetro che possano dare conforto a coloro che li guardano, questo perché la sua compianta moglie adorava un vaso fatto da Carl   >_<


Il vaso le ricorda la moglie, splendido e fragile.
Pensavo pesante e costoso  :]


A questo punto il padre di Alan propone a Carl di diventare il direttore della sua nuova fabbrica del vetro di alta qualità!!!


Julie chiede ad Alan di fare una camminata nel bosco, decidendo di punto in bianco che deve lasciare Pepe libero di vivere in mezzo alla natura.
Quindi abbandona un povero scoiattolo, debilitato dal non aver potuto entrare in semi-letargo, in mezzo al bosco in pieno inverno, senza che questa bestiola abbia una tana, che in questo periodo dovrebbe essere piena di bacche.
Julie assassina di scoiattoli!!!
Momenti strazianti per l'intelletto umano...








Addio Pepe, il morituro scoiattolo...




Ma Julie ed Alan scoprono una primula che sta fiorendo tra la neve, mentre nevica, in piena notte!!
Allora non è inverno, è primavera!   O_O


Ed è a questo punto che parte un altro filmato dal vivo, un'altra perla  ^_^
Nel Tirolo, quando spuntano le primule, si organizza una grande festa, olè!!!


          


Facendo qualche ricerca, e sperando di non aver sbagliato, la festa che si può ammirare nel video, si dovrebbe chiamare "Schleichenlaufen", fa parte del carnevale Tirolese, e si tiene ad Innsbruck, una volta ogni 5 anni(!), a febbraio!!!
http://www.viaggio-in-austria.it/tirolo-tradizioni-popolari.html

Bello il maglione in pieno stile anni 70  :]



Sullo sfondo delle costruzioni tipiche del 1918.





Mentre Julie ed Alan abbandonavano Pepe al proprio destino, lo zio Carl ed il padre del ragazzo sono andati a casa dei Klemen, e lì annunciano la lieta novella a tutti:
Carl sarà il direttore della nuova fabbrica del vetro!
Domani mi licenzio, così divento direttore di una fabbrica  :]


Per l'occasione si decide di festeggiare anche il compleanno di Julie.


Che pare compiere 5 anni...





6 commenti:

  1. Meraviglioso!!! :)))
    Ho riso tantissimo e mi hai fatto venire una gran voglia di vedere questo cartone (che non conosco, purtroppo).
    Complimenti per la tua inesauribile verve, che apprezzo davvero molto!
    E rinnovo i complimenti per il tuo blog, di cui non mi perdo un solo articolo!
    Un caro saluto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ti ringrazio del complimento, ma mi permetto di dissuaderti dall'idea di guardare questo anime >_<

      Elimina
  2. Bello il jumpscare della campana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. https://en.wikipedia.org/wiki/Jumpscare

      Elimina