CERCA NEL BLOG

giovedì 21 maggio 2020

"Onda TV" dal 11 al 17 marzo 1979 - "Gli eroi di Supergulp" - nei programmi milanesi non è riportato Jeeg



In questo trip che mi ha preso, spero momentaneamente, di indagine sulla prima trasmissione di Jeeg, mostro oggi un "Onda TV" (così accontento anche il lettore Gianluca) della medesima settimana del romano "Scelta TV", in cui c'è la prima traccia in un rivista tv del robot d'acciaio.
Risultato?
Al medesimo orario in cui vedevo Jeeg, cioè intorno le 13,30 e sulla stessa emittente, cioè "Milano TV", è riportato solo un desolante "cartone animato"...   T_T
Cosa altro c'è di interessante nel numero?
Un articolo su Supergulp, una mini recensione del film di Superman, un articolo su "Tele Lomellina" (che non ho mai captato) e radio "Montestella", piccole pubblicità localistiche (come nel caso di  "Palermo Radio TV"), molte piccole informazioni sulle trasmissioni del periodo, tra cui l'immancabile "La Bustarella" e il programma per bambini di "Antenna Nord" (che io non rammento) il "Discolone".
La conduttrice del "Discolone" era Fatma Ruffini!
Nel totale l'ho trovato un bel numero, che presentava 16 pagine in più, riempite di molte informazioni interessanti.
Direi che "Onda TV", per chi cerca notizie su quegli esordi delle tv locali tra il 1977 ed il 1980, è una ottima fonte, peccato che sia raro trovarne numeri.
La rivista, se paragonata a "Palermo Radio TV" e anche a "Scelta TV" era molto più bella graficamente, oltre ad essere del formato di "TV Sorrisi e Canzoni", 300 lire spesi bene.




Torno all'assenza di Jeeg.
Quindi il nordico "Onda TV", che avrebbe meglio di altre pubblicazioni nazionali potuto informarci precisamente sui programmi lombardi/milanesi, restò sul vago. Da ricordare che erano le emittenti a comunicare i palinsesti alle riviste, e visto che in questo caso lo spazio dedicato ai programmi trasmessi non era poco, dubito che la redazione avrebbe avuto problemi ad aggiungere un "Jeeg robot d'acciaio" di fianco a "cartoni animati".
Ne è una prova il cartone animato trasmesso su Telereporter martedì 13 marzo alle 18,30: Kimba il leone bianco
Anche se ai tempi credo che le emittenti pensavano fosse un cartone americano, visto che noi vedemmo la loro versione, con la loro sigla in inglese.
Evidentemente il pubblico dei bambini non era ancora (per pochissimo ancora) tenuto in considerazione dalle emittenti televisive private.
I 20 minuti alle 13,40 e i 40 minuti delle 18,50 dedicati ad indefiniti "cartoni animati", potevano tranquillamente nascondere, per la loro durata, una puntata di Jeeg.



Sulla "Rete 2" riprendeva "Supergulp!", e la redazione pubblicò questo articolo che spiegava ai giovani lettori la storia di ogni singola serie mostrata nel programma.






Questi sei punti sono le didascalie per la pagina successiva, che mostra le immagini del film "Le 12 fatiche di Asterix" (spero di non aver toppato...)



Curioso il fatto che la copertina della rivista nasceva da un concorso promozionale di pellicce, qualche soldino bisognava pur raccatarlo   ^_^


Oggi la gente racconta i cavolacci propri sui social... ieri, anzi, l'altro ieri si mandavano le lettere all'esperta della rivista, ma almeno erano anonime e senza immagine, come, invece, succede spesso sul web...
Nel riquadro in basso a sinistra si può leggere che c'erano due redazioni della rivista, una a Milano ed una a Como, per questo c'erano tante pubblicità del comasco.







Chissà se qualche coppia si sposò pensando di fare il viaggio di nozze vincendo il concorso de "Il Bingooo" su "Antenna 3 Lombardia".



"Tele Lomellina" trasmetteva dal videvanese, quindi fuori dalla mia zona.




 Scopro che "Onda TV" produceva e distribuiva suoi programmi di carattere culturale.




Ore 12,30 sulla RETE 2 "Papotin e Compagni"

          
  


Il "Discolone" era una trasmissione musicale per bambini, dove veniva presentata la hit parade delle sigle, immagino per il successo di quelle di Goldrake.
Quanto sarebbe bello poter rivedere una puntata di quando arriveranno anche le sigle degli altri anime!
Leggendo il palinsesto di "Tele Milano" si potrà notare che in quel caso i cartoni animati, di matrice statunitense, erano con il titolo della serie, mentre quelli giapponesi ancora non erano stati inquadrati come di successo (mia ipotesi), quindi non meritori di avere pubblicità.








Telereporter ore 18,30 Kimba con sigla in inglese   ^_^


















Un vero peccato che nell'articolo non si citino le sgiel che andavano per la maggiore nel marzo 1979.







4 commenti:

  1. Perchè momentaneamente? Continua così ;D

    RispondiElimina
  2. Sottoscrivo, è sempre gratificante scovare nuovi indizi in questa specie di caccia al tesoro di quel magico periodo. La cosa più bella è partire da una deduzione, magari ricavata da vaghi ricordi e dalla nostalgia, e poi, grazie a qualche fonte verificata, capire che si aveva visto giusto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, non per nulla tante persone della nostra età si sono messe autonomamente a fare la medesima cosa, in contesti diversi e partendo conoscenze differenti.

      Elimina