CERCA NEL BLOG

sabato 24 marzo 2018

"Un inverno felice - La favola televisiva di una bimba come te" - Heidi n° 2 (aprile 1980)


Dopo il numero 1 sono riuscito a raccattare anche il numero 2 degli albi sul telefilm svizzero di Heidi, che venne prodotto nel 1978. Ci sono veramente poche informazioni su questo sceneggiato, in italiano pochissime, tanto che di Wikipedia c'è solo la scheda francese di Wikipedia:
Heidi (série télévisée, 1978)

Come ho scritto nella precedente recensione, non rammento quasi nulla di questo delicato telefilm, quindi non posso fare raffronti con ciò è illustrato nella pubblicazione e la trama delle puntate. Ho solo notato che sono presenti alcuni particolari non presenti né nell'anime di Takahata né nel romanzo della Spyri, in questo numero, per esempio, Heidi si prende un piccolo malanno, fatto che non si è mai visto nella versione scritta ed animata. Per il resto mi pare che la trama ripercorra correttamente il romanzo: Heidi conosce la nonna di Peter, il nonno ripara la loro capanna, il parroco cerca di convincere il nonno ad iscrivere Heidi a scuola (ed è in questa scena che vede Heidi ammalata a letto), arriva la zia Jeanne (che in questa versione telefilmica non si chiama Dete) e si porta via Heidi.
Ho scannerizzato per intero la pubblicazione, dato che si trovano pochi documenti su questo telefilm, e i DVD italici sono, purtroppo, a me sconosciuti... ho trovato solo una edizione in francese, ma non  è presente la traccia audio italiana.
Per prima cosa la dolce sigla d'apertura  ^_^


       


Io vedevo questo telefilm grazie al canale della Svizzera Italiana, che ai tempi raggiungeva anche Milano, ma ho scoperto che successivamente venne trasmesso in replica anche da alcune tv locali private.
Nei primi mesi del 1980 la "Fotoeditivu" pubblicò questo mensile, che è, per quello che ho trovato io, l'unica fonte di immagini italiche della serie, con in più la trama delle puntate.
In realtà, sempre nel 1980, la Fabbri pubblicò una versione del romanzo originale, ma con le immagini di questo telefilm, ma solo le immagini, tanto per "truffare" un po' i bambini, che magari volevano rivivere le avventure viste nel telefilm  :]

Romanzo Heidi Fabbri Editori 1980 con immagini del telefilm


I dati di pubblicazione del numero 2: marzo 1980


















































11 commenti:

  1. Ah si! Mi pare di avere visto un pezzetto di questo film di heidi girato con attori reali. Se non sbaglio venne trasmesso da qualche tv locale nel periodo natalizio. Solo che era di una noia terribile. Forse quando si era ragazzi si preferiva vedere i racconti sotto formato di anime. Heidi però dopo un po' mi stufò anche in versione animata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me il telefilm di Heidi piaceva :]

      Elimina
    2. Era un telefilm non un film, ed era tutto tranne che noioso. Il tema musicale era cosí bello e struggente, ancora mi risuona nella mente ogni tanto. Credo non sia stato più ritrasmesso per problemi di diritti sul doppiaggio.

      Elimina
    3. Per il doppiaggio?
      Che peccato che per una inezia del genere non si possa rivedere...

      Elimina
  2. Beh rispetto i gusti altrui...certo in confronto ai programmi spazzatura della tv odierna sarei disposto anche a rivedermi l'intera serie di heidi sia in versione anime che con attori reali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che cerco la serie dei telefilm di Heidi da un pezzo, ma pare siano introvabile, se non in francese... neppure in Svizzera sponda italica T_T

      Elimina
    2. Si, ho notato. Evidentemente oramai richiamano più i film incentrati su violenza e sesso(ahimè!)

      Elimina
  3. Eh bei tempi quelli in cui si vedeva in Lombardia la Tv Svizzera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non solo la tv Svizzera italiana ma negli anni 70 si poteva vedere anche tele montecarlo e i più fortunati telecapodistria. Anche telemontecarlo sparito con l'avvento di la7

      Elimina
  4. Questo telefilm era davvero fatto bene, e aveva dalla sua il vantaggio di essere stato doppiato in Italia dagli stessi attori del cartone, ed è un peccato che in Italia sia stato dimenticato mentre in altri paesi, come la Germania, è considerato un cult. Una curiosità, l'attrice che interpretava Clara è la stessa che interpreta l'eterna fidanzata del commissario Montalbano.

    RispondiElimina