CERCA NEL BLOG

lunedì 1 agosto 2016

TV Sorrisi e Canzoni N° 18 dal 30 aprile al 6 maggio 1978 - Quinta e ultima settimana di programmazione di "Atlas Ufo Robot" sulla Rete 2 Rai


Con questo numero di Tv Sorrisi e Canzoni termino la panoramica sulla programmazione televisiva nazionale e locale durante le cinque settimane in cui venne trasmessa la prima parte di "Atlas Ufo Robot". E' in mio posesso anche il numero successivo (il 19), e di Goldrake, tanto per confermare la cosa, non c'è traccia, mentre Heidi continua e non si concluderà neanche, in quanto l'ultima puntata della settimana è quella in cui Clara arriva in montagna.
Questi cinque numeri di TV Sorrisi e Canzoni mi hanno permesso di confermare che la prima messa in onda di Goldrake non generò nessuno scalpore fra gli adulti (mentre noi bambini ne fummo subito folgorati), fatto che avevo già notato consultando i quotidiani nazionali del periodo:
Esordio TV di Goldrake (primi 25 episodi: 4 aprile/6 maggio 1978), articoli di Repubblica e Corriere della Sera

I guai per il povero Goldrake arrivarono con la trasmissione della seconda parte della serie, invece nella primavera del 1978 tutto taceva, gli adulti non l'avevano ancora notata  :]
Addirittura in alcuni dei numeri mostrati non ci sono neppure immagini di Goldrake nei palinsesti televisivi, ed in questo numero c'è solo un riquadro il martedì, che corrispondeva al primo giorno di programmazione settimanale.
Di seguito i link dei precedenti quattro numeri:

TV Sorrisi e Canzoni N° 14 dal 2 al 8 aprile 1978 - "Atlas Ufo Robot" (genesi della bufala degli anime fatti al computer?), di Paolo Cucco + prima puntata di Goldrake!

TV Sorrisi e Canzoni N° 15 dal 9 al 15 aprile 1978 - Seconda settimana di programmazione di "Atlas Ufo Robot" sulla Rete 2 Rai 

TV Sorrisi e Canzoni N° 16 dal 16 al 22 aprile 1978 - Terza settimana di programmazione di "Atlas Ufo Robot" sulla Rete 2 Rai  

TV Sorrisi e Canzoni N° 17 dal 23 al 29 aprile 1978 - Quarta settimana di programmazione di "Atlas Ufo Robot" sulla Rete 2 Rai

Questo numero non contiene articoli particolarmente interessanti, almeno non dal mio punto di vista, fanno eccezione una pagina con i programmi con gli indici di ascolto più alti del mese precedente, che vede una Heidi in una posizione inverosimilmente bassa, e un articolo che riporta le opinioni di due dirigenti Rai, che si occupavano espresamente dei programmi per ragazzi. Questo articolo sarebbe stato potenzialmente importante, peccato che il responsabile dei programmi per ragazzi della Rete 1 non cita mai Heidi (lo fa la giornalista nell'introduzione del suo profilo professionale), mentre si vanta di aver trasmesso Furia(!), e la responsabile dei programmi per ragazzi della Rete 2 non citi mai Goldrake, forse neppure sapeva che lo trasmettevano  :]
E questo dimostra di nuovo, a mio avviso, che inizialmente nessuno considerò pericolosi gli anime, si svegliarono in seguito.



C'è da dire che in quel marzo 1978 ci fu il rapiento di Aldo Moro, con realtiva strage della scorta, e quindi tutti gli indici di ascolto vennero un po' alterati, ma non credo che la cosa potesse influenzare Heidi. Il rapimento di Aldo Moro colpì anche me, però a quella età non è che ti crei delle angosce particolari, vengono prima i cartoni animati.
Quindi l'alterazione degli indici d'ascolto valeva, a mio avviso, per i programmi diretti agli adulti, cioè praticamente tutti...


Dal sommario si può vedere ciò che ho omesso di mostrare, invero non poco, ho cassato parecchi articoli  :]


Incidenti ferroviari... rete ferroviaria obsoleta... mi sembrano cose già sentite da poco...



La rubrica "Il video a..." questa settimana ospiatava le opinioni dell'atrice Carla Gravina, che come altri prima di lei in questa rubrica, non hanno lesinato critiche alla televisione e ai suoi programmi.


Questo è l'articolo a cui mi riferivo all'inizio, dove i due dirigeni Rai vengono intervistati, e di Heidi e Goldrake non parlano, può essere una prova indiretta di quanto e come li considerassero, cioè poco o nulla.




 Sto affare lo avrebbero potuto usare tranquillamente in Star Trek  :]


Heidi era anche nelle classifiche del Telegattone, da considerare che non era inziata da molto, eppure era già entrata in queste classifiche. Mi sa che i dirigenti Rai di cui sopra non si erano accorti di questo particolare.


Soldi per me?!
Grazie!!!

 Un articolo su Stefania Ruotolo deve essere scannerizzato per forza  :]






L'inserto dele tv private è quello siciliano, per mia sfortuna. Noto che solo a Milano pare ci fossero così tante emittenti da occupare due pagine di palinsesti per ongi giorno della setitmana.


"Radio Sud Television Video Fata Morgana"... è più lungo il nome dell'emittente, che i programmi trasmessi  O_o
C'era una tv dal nome "Telesakura"!!!  O_O
Chissà come mai questo nome nipponico, e quale tipo di programmi trasmetteva, i cosa consisteva il telequiz Sakura?
Sono molto curioso, anche perchè trasmetteva solo dalle 21,00 a notte fonda  :]







"Radio Sud Television Video Fata Morgana" alle 23,00 trasmetteva un film "per adulti ma non troppo", in che senso?!  O_o
O è solo per adulti, oppure non è solo per adulti   >_<




Il 45 giri di Heidi passva da settimo in classifica a terzo, in sole quattro settimane!
Quattro settimane prima era addirittura 50esima!
Grande Heidi!!!








Le sinossi delle puntate di Heidi era parecchio precise, si vede che qualcuno le aveva viste e capite, cosa non scontata  :]


Dell'ultima settimana di programmazione di Goldrake (che andava sempre dal martedì al sabato), quato è l'unico riquadro mostrato.



Dal commento del riquadro già si capisce che "Atlas Ufo Robot" stava avendo tra i piccoli telespettatori un successo devastante, ma i dirigenti Rai addetti non se ne erano ancora accorti.
Ovvio che rispetto a Goldrake, il vecchio Superman, facesse la figura dello statico  :]
Ma chi cavolo era quello in basso a destra?  O_o







Oggi Supergulp! potrebbe sembrare ben poca cosa, ma ai tempi, oltra ad esere l'unica trasmissione con i cartoni dell'Uomo Ragno(!!!), era anche l'unica dedicata ai bambini/ragazi in prima serata  T_T







10 commenti:

  1. Sempre un ringraziamento, per le preziose scan pubblicitarie!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego, fa piacere che a qualcuno possano interessare ;)

      Elimina
  2. N.B. Nessuno scanner é stato maltrattato per la stesura di questo articolo...

    RispondiElimina
  3. E' una cosa risaputa: la crociata degli anime arrivò dopo, quando le tv fuirono invase da essi e i papà furono "costretti" dai figli a comprar loro costosissimi giocattoli dei loro eroi ( nel Natale del 78 Goldrake fece il tutto esaurito )
    Insomma, i genitori erano stufi di spendere soldi per stè boiate, e stufi di vedere i palinsesti pieni di cartoni invece di programmi sportivi o telenovele da 4 soldi.
    E quindi vai di crociata per farli fuori

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E riuscirono a far fuori solo Mazinga Z dalla Rai, e di questo bisogna onestamente ringraziare la suddetta crociata :]

      Elimina
    2. Gira un altra versione sulla vicenda: la Rai lo comprò tramite una società francese che una volta fallita, impedì alla Rai continuare la serie ?
      Sarà vero ?
      E' però vero che la Rai inizialmente non comprava anime dal Giappone ma tramite altre nazioni....

      Elimina
    3. Non so.
      Io, però, ho un articolo della rivista Oggi (forse una testata non proprio attendibilissima) dell'ottobre 1980 in cui si parla espressamente di "cacciata di Goldrake e Mazinga" dalla Rai dopo le pressioni dei cittadini/intellettuali.
      Lo posterò a breve.

      Elimina