CERCA NEL BLOG

venerdì 22 luglio 2016

Go Nagai Robot Collection 105 Udaru


E' chiaro che io sia stato mal interpretato quando affermavo che l'uscita numero 105 di questa settimana sarebbe slittata di sette giorni, intendevo dire che sarebbe uscita puntualmente, non per nulla c'era la data del 21 luglio  >_<
In generale i mostri Aniba non sono particolarmente attraenti nè potenti, e questo Udaro non è l'eccezione. Mi son dovuto riguardare la puntata per inquadrarlo, ed il combattimento non resterà nella storia degli scontri robotici, addirittura il solo Hiroshi trasformato in cyborg riesce ad atterrarlo con un calcio alla fronte.
Direi che il modellino non è brutto, sempre considerando la marginalità del soggetto, molto marrone, quindi meno esposto alle sbavature, però il viso non è malaccio, abbiamo visto di molto peggio.
Come accennavo sopra mi son dovuto riguardare la puntata, ed ho riscoperto la performance della guest star Dottor Bers, che, dopo essere stato rapito dalla Regina Himika, finisce con il perorare la causa dell'impero Yamatai. Infatti Himika gli racconta di quanto il suo popolo fosse pacifico (non per nulla lei sacrifica tutti i passeggeri di un volo civile per rapire il Dottor Bers), ma dei sanguinari invasori li sconfissero ed obbligarono a rifugiarsi nelle viscere della Terra.
Da come inizia la puntata si capisce subito che il modellino qui sotto esposto avrà solo il compito di essere sconfito da Jeeg, mentre la storia avrà come protagonista il triangolo diplomatico formato da Himika, il Dottor Bers ed il personale della Base Antiatomica (cioè gli umani).
Infatti Himika vuole che il Dottor Bers si rechi dagli umani per "trattare" la restituzione della campana di bronzo(!), e la resa del governo giapponese(!!), in modo che lei possa a tornare a regnare sui suoi antichi possedimenti.
Dico... i giapponesi ci hanno messo svariati decenni per fare uno straccio di scuse appena appena serie alle vittime della guerra del pacifico, e vi aspettate che si assumano la colpa per misfatti compiuti migliaia di anni prima?
Mica furono loro ad aggredire il regno Yamatai, furono gli Ainu oppure gli Emishi  :]
Una richiesta ragionevole, così ragionevole che il Dottor Bers accetta di farsi promotore dell'iniziativa "diplomatica".


La cosa che colpisce (o almeno ha colpito me) è come Himika racconti gli eventi che portarono al loro confinamento sotterraneo. Oggi la si chiamerebbe "narrazione", cioè Himika reinterpreta la storia facendo passare il popolo Yamatai per vittima, mentre i antenati dei giapponesi furono i carnefici. Un po' come fanno i giapponesi riguardo alle invasioni delle nazioni asiatiche durante la seconda guerra mondiale...
Nel racconto di Himika ci mancava il milione di posti di lavoro, gli aerei e i ristoranti sempre pieni, e, con una spruzzata di abolizione del Senato, l'avremmo promossa direttamente nell'agone politco italiano  :]
Il fantasioso racconto di Himika è accompagnato dai classici disegni senza animazione, ma molto dettagliati, la prima parte del racconto è illustrata con scene pacifiche, la seconda mostra l'aggressione subita dal popolo Yamatai.
Peccato che nella prima puntata fu il professor Shiba a spiegarci quanto spietato fosse il regno Yamatai, certo, potrebbe essere pura disinformatia nipponica...
Ovviamente io parto dal presupposto che il professor Shiba, in quanto facente parte dei buoni, avesse raccontato la verità al figlio. Figlio su cui aveva fatto esperimenti di modificazione cibernetica, a cui aveva mentito fin dalla tenerà età, verso il quale non aveva mai provato a comportarsi come un padre... vabbè... io credo comunque al professor Shiba  >_<
Mi son preso la briga di riportare le parole della Regina Himika:
"Molto tempo fa Yamatai era un regno felice(!), la vita del mio popolo era una vita semplice(!!). Si lavorava la terra(!!!), si spargeva il seme (O_o), si raccoglievano le messi (Lionel?). La pace era nei nostri cuori(!!!!), poi, un brutto giorno... uomini malvagi armati di terribili strumenti di morte (sigh...) ci assalirono, e del felice regno Yamatai nulla rimase (sob...). Trovammo scampo nelle viscere della terra".


Scopriamo quindi che il popolo Yamati fu un popolo di profughi, i siriani o i curdi gli fanno un baffo.
Terminate le immagini che accompagnavano il revisionismo storico di Himika, questa passa ad un tono un pelino più minaccioso, mettendo da parte i buoni sentimenti:
"Io non ho dimenticato quell'orribile strage... Dottor Bers... I discendenti di coloro che distrussero il mio regno, oggi governano il Giappone e saranno loro a pagare. La mia vendetta sarà terribile, come terribili furono le atrocità che la mia gente ebbe ingiustamente a subire".

Ma cosa diceva, invece, il buon professor Shiba nella prima puntata?
Un giorno scopersi in una grotta una campana di bronzo. Decifrate le antichissime iscrizioni che la adornavano, seppi che è esisitito un popolo avanzatissimo tecnologicamente, ma la scienza non era usata per rendere la vita più facile (come da noi...) a tutti, bensì per la sopraffazione dell'uomo sull'uomo. Era il regno Yamatai, governato dalla perfida Rregina Himika".

Ma forse è meglio partire dall'inizio della puntata, che vede il Dottor Bers bello tranquillo farsi un voletto.


Di colpo si ritrova al cospetto della Regina Himika, di Mimashi ed Ikima, da fargli venire un infarto...


E partono le rivendicazioni della giusta Himika:
"Molto tempo fa Yamatai era un regno felice(!), la vita del mio popolo era una vita semplice(!!). Si lavorava la terra(!!!), si spargeva il seme (O_o), si raccoglievano le messi (Lionel?). La pace era nei nostri cuori(!!!!), poi, un brutto giorno..."




"Poi, un brutto giorno... uomini malvagi armati di terribili strumenti di morte (sigh...) ci assalirono, e del felice regno Yamatai nulla rimase (sob...). Trovammo scampo nelle viscere della terra".




Alla fine del racconto di Himika il Dottor Bers mostra questa intelligente espressione... ma Himika, veramente vorresti affidare ad uno con lo sguardo da pesce lesso la richiesta di resa del Giappone e la restituzione della campana di bronzo al professor Shiba?  O_o


Alla fine tutti danno il due di picche al Dottor Bers, lui cerca di comunicarlo diplomaticamente ad Ikima e Mimashi, ma questi sono poco propensi a sentire scuse.




Mentre il Dottor Bers spira tra le braccia di Hiroshi, che al momento della richiesta di ridare la campana di bronzo alla Regina Himika gli aveva dato del matto, compare Udaru!!!


Ho omesso che all'inizo della puntata Hiroshi aveva le sue solite paturnie, questa volta voleva sapere perchè era invulnerabile, ed il padre si rifuitava di rivelargli la verità. Nonostante il ragazzo stia combattendo in versione cyborg contro Udaru, riesce a convincere il padre a svelargli il segreto della sua potenza:
"Sei come Superman!"  O_o
E che caspiterina di spiegazione sarebbe?
Vuol dire che Hiroshi proviene da Krypton?!
Un bel vaffa ci starebbe bene... invece Hiroshi pare soddisfatto   >_<



L'inizio dello scontro tra Jeeg ed Udaru.


La fine dello scontro tra Jeeg ed Udaru.



Mi sa che mi sono dimenticato il modellino...










I mostri Aniba usciti fino ad oggi, se non sbaglio sono stati scelti solo mostri della Regina Himika.



Le prossime uscite, che non sono per nulla slittate  ^_^



Rammento che la settimana prossima ci sarà una doppia uscita, con uno speciale veramente bello.


18 commenti:

  1. Non me la ricordavo la puntata.
    Ma quindi questi Yamatai sono come i Mikenes dell'isola di Bardos, potentissimi, padroni di un'avanzata tecnologia eppure sconfitti da nuovi invasori e costretti a cercare scampo nell'abisso.
    E gli invasori arrivano lì a cavallo, con le spadine e le lance, e li ammazzano tutti. Ma chi ci crede?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In pratica è colpa dei comunisti, cinesi! :]

      Elimina
  2. Forza, ancora 45 e poi... ne aggiungeranno altri 50!

    Diegonagai

    RispondiElimina
  3. qui a roma non è ancora uscito, ma come funziona questa distribuzione, random ?

    RispondiElimina
  4. qui a roma non è ancora uscito, ma come funziona questa distribuzione, random ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente devo dire, almeno qui a Milano, non sempre stati mediamente puntuali, magari per un certo periodo cambia il giorno, però escono tutte le settimane.

      Elimina
  5. Risposte
    1. Abbi fede, e tanta sopportazione... amen :]

      Elimina
  6. Questo è bello, corposo. Ormai è chiaro che ci sono più scultori al lavoro sulla GNRC, quello che non lesina il materiale e che ha realizzato Ragan, Barbario e Udaru, e quello che li fa come stecchi che ha fatto Gorel, Tsubute... Io compro solo quelli grandi, gli altri li dovrebbero metetre a metà prezzo e già sarebbe regalargli soldi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. credo che la corporatura dei vari modellini rispetti abbastanza fedelmente la loro fisionomia originale nel cartone...gorel era indubbiamente più snello rispetto a ragarn e udaru...caso mai si più discutere del xkè king gori e dokaider li abbiano fatti notevolmente più bassi di altri mostri loro simili...
      joker

      Elimina
    2. Ad onor del vero, tra le tante palle che la Fabbri ci ha propinato in merito alla GNRC, non c'è mai stata quella che i modellini sarebbero stati in scala tra di loro.

      Elimina
  7. A Salerno e' arrivato Annibale con il suo elefante, così come il nr 106 ..uscita settimanale. ...sapevatelo. ...Salvatore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà è uscita anche qui ieri, solo con non sono passato in edicola perchè dao per scontato che non sarebbe così in anticipo. Ipotizzavo per sabato, invece...

      Elimina
  8. I doppiaggi dell'epoca spesso erano imprecisi,per questo sarebbe interessante vedere quell'episodio con sottotitoli fedeli all'originale,per vedere di chiarire questa effettiva contraddizione.
    Se Himika aveva semplicemente mentito facendo la vittima per ingannare il professore,oppure se ci furono imprecisioni nell'adattamento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appena la Yamato Video pubblicherà i cofanetti di Jeeg (sperando in un prezzo ragionevole) te lo saprò dire ;)

      Elimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina