CERCA NEL BLOG

venerdì 19 febbraio 2016

"Il ritorno di Mazinga", Gianni V. - "Intimità della famiglia" 24 ottobre 1980



Già ho trovato strano che ai "cartoni animati giapponesi" si interesassero Playboy e Penthouse (cercare nell'indice degli articoli al giungo/luglio 1981), ma che se ne occupasse "Intimità della famiglia" mi ha lasciato sgomento  :]
L'articolo è incastrato dentro ad un imperdibile "A ciascuno la propria strada, vita vera di giovani innamorati", in pratica ci sono le due prima pagine di questo servizio/racconto sui giovani innamorati del 1980, poi c'è la pagina su Mazinga, seguono le successive pagine O_o
Misteri dell'impaginazione dei settimanali :]
Ovviamente non è che il resto degli articoli della rivista abbia una qualche attinenza con animazione, fantascienza, fumetti, robot o quant'altro riguardasse i bambini, basta vedere la copertina che posto alla fine. Tra "storie vere(?)", romanzi strappalacrime, articoli sul cucito invernale ed economia domestica varia, l'ultima cosa che uno avrebbe mai pensato di trovarci è un articolo su Mazinga (Z)!



Eppure, nella rubrica "Video indiscreto", e il nome è già tutto un programma, il giornalista Gianni V. (purtroppo non si firma per esteso) discetta sul valore educativo della serie animata. Il suo giudizio è abbastanza negativo, anche perchè immagino che l'articolo fosse indirizzato alle madri, non certo ai bambini, come poteva essere uno pubblicato su Tv Sorrisi e Canzoni e Telepiù. Quindi  "Intimità della famiglia" fungeva un po' da poliziotto della tv, come tante altre testate e tanti altri giornalisti. Poi, sia chiaro, non è che Mazinga Z dovesse piacere per forza, a me non piaceva molto, lo guardavo poco pure io!
Come al solito sono i giudizi morali e le analisi sociologiche lette dopo tanti anni, che lasciano un po' spaesati e assai divertiti.
C'è una cosa, però, che dell'articolo non ho capito, riguarda la cronologia della trasmissione della serie sulla Rete 1 della Rai. Sia il titolo (Il RITORNO di Mazinga), che il contenuto, fanno riferimento ad una serie successiva ad una precedente già trasmessa. Io ricordavo/pensavo che Mazinga Z fosse stato trasmesso continuativamente da fine gennaio 1980 fino alla sua interruzione, quindi 51 puntate di fila.
Invece parrebbe che nell'ottobre del 1980, data di questo articolo, iniziasse una seconda serie di Mazinga Z, ergo le 51 puntate sembrerebbe siano state trasmesse in due tranche.
O forse l'autore si riferiva ad altre serie robotiche?
Nel dubbio ho controllato un po' di Tv Sorrisi e Canzoni del 1980 in mio possesso, e Mazinga Z è nei palinsesti Rai fino a marzo, nessuna traccia a settembre, ottobre e novembre.
Solo che il giornalista parla al presente: "Sui teleschermi di casa nostra sono tornati Mazinga e il Dottor Inferno ad animare i pomeriggi riservati ai ragazzi").
Però in ottobre e novembre nel pomeriggio della Rete 1 c'è "Anna dai capelli rossi".
Mistero.
Mi sfuggirà qualcosa.
Comunque il giornalista parte subito con la domanda classica del periodo:
"E' giusto che questo tipo di cartoni animati, ispirati alla violenza, alle imprese che contrappongono il bene al male in un mondo fantascientifico, siano presentati al pubblico dei più piccini?".
Ma cosa c'è di male a contrapporre il bene al male? Specialmente se alla fine vince il bene?
E poi direi che il mondo di Mazinga Z non fosse poi tanto fantascientifico, ammesso fosse un male, Star Blazer lo era, Koji Kabuto viveva nel nostro stesso tempo (più o meno). L'unica cosa fantascientifica erano i robot, per il resto l'ambientazione era abbastanza domestica (seppur giapponese).
Infine, cosa si intende per "più piccini"?
Interessante è anche il tipo di vocabolario usato dal giornalista: violenza, diabolici, dannoso, violenza esasperata. 

"... riproponendo tre serie di cartoni animati di questi diabolici personaggi...".
Tre serie?
Boh... non ci capisco più nulla :]



Ma come si fa ad inculcare il distacco in un bambino che guarda qualcosa che gli piace?
Io lo capivo che era tutta finzione, mica pensavo che potesse esistere un cretino integrale come Koji kabuto!  :]
Qui si parla espressamente di "nuova serie di Mazinga" sulla Rai.
Il mistero continua  :]





Potevano mancare i giapponesi intenti a lucrare sulle passioni dei bambini?
Ma la Disney non faceva la stessa cosa da sempre?



La copertina di "Intimità della famiglia", con lo speciale sull'abbigliamento invernale fatto a maglia, e c'era anche un po' di calcio, chi sarebbe mai stato interessato al poster del Brescia?  O_o


6 commenti:

  1. Lo hai comprato su giocattolivecchi o annucivintage questo? :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, su Ebay, prezzo stracciato, perchè? :]

      Elimina
  2. Perché é in vendita da tempo lí

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fortuna sono incappato in Ebay ;)

      Elimina
  3. Immolati per la causa e compra questo che mi manca :)
    http://m.ebay.it/itm/MAZINGA-GOLDRAKE-SU-RIVISTA-LEI-GLAMOUR-MODA-1980-RAMONES-KAOS-ROCK-BEATLES-/272139043867?nav=SEARCH

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sticaxxi!
      Non conosco come funziona un'asta su Ebay, parenza da 40 euro? O_o
      Minkia, c'è dentro anche il segreto di Fatima?
      Vai avanti tu :]

      Elimina